Senso di civiltà

L’unita’ di misura delle lunghezze, per convenzione internazionale (sistema MKS), è il metro, lunghezza di un regolo di platino-iridio conservato a Parigi.
Ora per misurare il grado di civiltà di un popolo io vorrei usare, non un termometro, ma bensì questo:
contassegno

Avendo vissuto circa un anno sulla sedie a rotelle di cose nè ho viste (che voi normodotati non potete…..ecc ecc), prendedomi anche delle incazzature con relativa “mangiata di fegato”.
E allora dico a te, si proprio a te, non fare l’indiano ma guardami in faccia.
Perchè parcheggi la tua stramaledetta auto ai posti riservati ai disabili e quando te ne viene chiesto conto rispondi ” Solo un attimino, ero andata/o …..” ,ma stai zitto che hai già fatto un danno; imbecille.
Perchè parcheggi la tua stramaledetta auto sul marciapiede o davanti agli scivoli per le sedie a rotelle, se non trovi parcheggio sono problemi tuoi e non crearli ad altri.
Perchè parcheggi la tua moto, scooter o motorino di fianco alla mia auto, come pensi che possa uscire se stò su una sedia a rotelle; come cazzo faccio ad aprire lo sportello e a scendere, idiota!!!
Perchè ,caro parente di un disabile, usi il contrassegno quando non trasporti lo stesso, come prevede la legge?
Se vuoi, a questa mia domanda, ti dò anche la mia risposta dicendoti che hai il cervello più piccolo di quello di un tirannosauro,e anche se te lo spiegassi non lo capiresti mai, sei prorpio un furbone; deficente!!!!
Poi ci sono i fotocopiatori, meschine figure.
Questo è solo un episodio, di un film molto lungo colmo di atti che definirei al limite del valndalismo.
Mettete in moto il vostro cervello basta così poco, non dovete mica elaborare la teoria della relatività.

Sandro

Sono un uomo mediocre che ha trovato il suo riscatto nel dolore. Il dolore mi ha destato dal mio ingenuo sonno infantile, mostrandomi l’immagine della divina sopravvivenza. È durato il tempo che un fulmine mostri la sua sgraziata sagoma ed il lume si è spento, annegato nella sua madre cera. Trascino la mia esistenza con malcelato imbarazzo, aspettando il nuovo riscatto. Buona navigazione. Google+

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *